Les Manouches Bohémiens

Les Manouche BohemienRitmo gitano, swing, arte di strada, improvvisazione, jazz. Atmosfere delicate e ritmi incalzanti, in un’espressione musicale che coinvolge musicisti e ascoltatori.
“Les Manouche Bohémiens” nasce suonando in strada a Vicenza dall’incontro di musicisti provenienti da varie esperienze musicali.
Unito dalla passione per il jazz manouche il Trio ha fin da subito un grande successo esibendosi dapprima in strada (dove vengono notati anche da famosi musicisti come Hyung-ki Joo del duo “Igudesman and Joo”, Roy Paci, Yorgui Loeffer, Boulou Ferré, Moriarty, Daniel John Martin…) e in seguito in locali, festival e club (numerosi concerti per il “Vicenza Jazz Festival”, esibizioni al Panic Jazz Club, il concerto all’ “Antiruggine” di Mario Brunello, le partecipazione al “Ferrara Buskers Festival” e al “Meeting di Arte, Musica e Intercultura” MAMI).

Il Trio si arricchisce musicalmente grazie a collaborazioni e incontri con importanti musicisti come Angelo Debarre, Yorgui Loeffer, Billy Weiss, Boulou e Elios Ferré, Jacopo Martini, Augusto Creni, Maurizio Geri, Rares Morarescu, William Brunard, Alexian Santino Spinelli…

L’incisione dell’album “Torno Subito” rappresenta il primo passo verso la ricerca di nuovi ritmi, armonie, timbri e l’inizio di un’intensa esperienza compositiva.

“Les Manouches Bohémiens” non dimentica la sua origine “di strada”, dove ancora oggi si esibisce con grande entusiasmo.

Federico Zaltron-violino
Nicolò Apolloni-chitarra
Marco Penzo-contrabbasso

In programma il 29 dicembre 2013 h18.30 Hot Club Bel Fico e 23.30 Hot Club Ostello

I commenti sono disattivati