Tchavolo Schmitt

Tchavolo Schmitt è stato introdotto alla chitarra all’età di 6 anni da sua madre, suo padre suonava il violino. Ha subito sviluppato un personale virtuosismo nello stile jazz manouche e la sua fama ha rapidamente superato i limiti dell’Alsazia, la sua regione ancestrale. Divenne influente tra i suoi pari, in particolare in “Porte de Montreuil” o “Chope des Puces” a Saint-Ouen, note case di swing manouche.

Nel 1979, divenne un musicista professionista, e dopo aver lasciato Parigi per tornare alle sue radici alsaziane, si unì al gruppo Hot Club da Sinti, che comprendeva il violinista Wedeli Köhler, il chitarrista Schmeling Lehmann e il bassista Jani Lehmann. Una singola registrazione di LP (ora oggetto di un collezionista) è stata rilasciata nel 1981. Nel 1993 è entrato a far parte del gruppo Gypsy Reunion con, tra gli altri, Dorado Schmitt, Patrick Saussois e Gino Reinhardt.
Nel 2000, pubblicò il primo album con il suo nome, intitolato Alors? … Voilà !. Questo album è stato seguito nel 2001 da Miri Familia. Nel 2002, ha pubblicato la colonna sonora originale di Swing, il film diretto da Tony Gatlif in cui Tchavolo Schmitt ha interpretato il ruolo di Miraldo, un insegnante di chitarra. Nel 2004, Angelo Debarre si unì a lui per produrre un disco tributo a Django Reinhardt chiamato Mémoires. Nel 2005 ha pubblicato un album solista chiamato Loutcha.
E’ una leggenda vivente della chitarra swing, per la prima volta si esibisce in trio a Pennabilli per la VII edizione del pennabilli Django Festival!

 

 

 

 

In programma il 29 dicembre 2018 h21.15 presso L’Hotel Duca del Montefeltro
Per prenotazioni : https://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=231445&

 

I commenti sono chiusi